Il portale ufficiale dedicato alla promozione e fruizione del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di diano e Alburni. La registrazione è gratuita, scopri i servizi e le opportunità.
 
 
 
 

Perdifumo

 84060
 
abitanti: 1798
superficie: 23kmq
area Parco: 23kmq
altezza slm: 415kmq
 
 
 
 
Dall’espressione latino-medievale pes de flumine (Piede di fiume), attraverso il dialettale “per-de-fiume”, è derivato il toponimo Perdifumo. Fu sede di uno dei più importanti cenobi del Cilento e sotto la protezione dei monaci, che assicuravano riparo da incursioni e calamità, si sviluppò il primo centro abitato, che in seguito si trasferì in un luogo più adatto alla coltivazione della terra. Le frazioni che costituiscono il paese sono Camella, Mercato e Vatolla che testimoniano antichi insediamenti romani, come dimostra la facciata della Chiesa di Santa Maria degli Angeli. Da visitare: i ruderi del Monastero di Sant’Arcangelo, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie e il Convento di Santa Maria della Pietà.
Il complesso montuoso che circonda il paese fu chiamato dai monaci bizantini Mons Coraci a causa dell’elevato numero di corvi che volteggiavano in cielo. Il filosofo Giambattista Vico dimorò nel Palazzo Vargas dal 1686 al 1695 e usava meditare sotto un secolare ulivo le cui fronde ancora oggi offrono la loro ombra ai passanti. La Fondazione Vico, sorta per salvaguardare e promuovere la figura del celebre filosofo, è sede della Biblioteca del Parco.
 
 
13 luglio - 25 agosto
Festa della Cipolla di Vatolla, VI Edizione Borgo Antico di Vatolla Corte del Castello Vichiano De Vargas Machuca   Torna, per la sesta edizione, la Festa della Cipolla di Vatolla, ...
 
 Bed-Breakfast
 Agriturismo
 Residenza Turistico Alberghiera
 Agriturismo
 
 
social
iscrivimi  cancellami
 
 
Array ( [r] => territorio [id] => perdifumo [lan] => it ) 1bool(false)